Borgo San Martino

Proclamato beato Teresio Olivelli

Davanti a circa tremila fedeli, in un palazzetto dello sport di Vigevano quasi pieno, questa mattina è stato proclamato beato Teresio Olivelli, ufficiale degli Alpini nella campagna di Russia e poi partigiano cattolico, morto nel campo di sterminio di Hersbruck a 29 anni il 17 gennaio 1945. La celebrazione è stata presieduta dal cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le cause dei santi, e concelebrata da una quindicina di vescovi, tra i quali quello di Milano monsignor Mario Delpini, quello di Como (diocesi in cui Olivelli era nato, a Bellagio) monsignor Oscar Cantoni, quello di Vigevano (dove era cresciuto) monsignor Maurizio Gervasoni, e quello di Bamberg (l'arcidiocediocesi bavarese in cui si trova Hersbruck) monsignor Ludwih Schick. "La sua - ha affermato il cardinale Amato nell'omelia - è stata la morte di un giusto vincitore sui suoi carnefici".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie